SERIE A2. Brescia ed il rebus Caserta, trasferta per riprendere a Vol..alto

Una sfida rompicapo non c’è che dire. Quella che si appresta ad affrontare Brescia nella trasferta di Caserta, gara che si giocherà domenica 12 febbraio nel palazzetto dello sport del capoluogo campano

Di Francesco Jacini | Venerdì, 10 Febbraio 2017 17:13

Gloria Baldi in attacco durante la gara d'andata

 

 

Una gara che ha il sapore dell’enigma sono ben serviti: decifrare le prossime avversarie delle leonesse non è cosa affatto semplice. Accreditata tra le possibili protagoniste del campionato, il team rosanero non è mai riuscita ad imprimere la sterzata per dare continuità ai risultati e così giornata dopo giornata è scivolato nelle zone basse della classifica. Nonostante il riassetto societario che ha portato alle dimissioni del presidente Barbagallo, qualche giorno prima dell’incontro del PalaMillenium, ed il cambio di panchina tra Nino Gagliardi a Fabio Bonafede con l’interregno di Francesco Russo.

 

Addii e rinforzi

A gennaio si è registrato l’addio della forte opposta Sonja Percan, passata al campionato indonesiano, e è stato l’infortunio dell’ attaccante Pascucci, che dovrebbe essere in ripresa e rientrante proprio domenica. Domenica dovrebbe esserci il debutto della schiacciatrice statunitense Naya Crittenden, proveniente dall’Università dell’Illinois.

 

Aggressività e lucidità

Con queste premesse, Brescia che vuole riscattare la sconfitta interna contro Soverato e riprendere a marciare verso la linea della salvezza, dovrà affrontare la delicata trasferta nella città della Reggia Borbonica. “In questo calderone - traccia il sentiero il presidente Roberto Catania – c’è una consapevolezza, al di là dell’ottimo lavoro dello staff o per arrivare il più possibile pronti al match di domenica anche sotto il profilo tattico: dobbiamo pensare a noi stessi per prima cosa concentrazione, aggressività e lucidità sono i concetti su cui lavorare per fare meno errori e non subire il gioco avversario. Sono curioso di capire che formazione adotterà Caserta, ma a prescindere imponiamo il nostro gioco e stiamo pronti a tutto per non perdere il focus”. L’andata è stata un’autentica battaglia vinta dalle leonesse per 3-2.

 

Le possibili formazione

La possibile formazione campana? Bonafede dovrà valutare le condizioni di Pascucci e poi l’effettiva intesa dell’americana negli schemi di gioco, dopodiché sceglierà chi schierare in opposto a completare la diagonale con Agrifoglio al palleggio. Di certo non vedremo più Mio Bertolo costretta a giocare in posto 2, nonostante i risultati positivi, la centrale si giocherà un posto con le compagne di reparto Boriassi e Strobbe. Libero sarà Cecchetto e nell’ultimo match in banda abbiamo trovato Astarita e la giovane lecchese Bartesaghi. Coach Mazzola dovrebbe riconfermare le sette che hanno iniziato con Soverato.

 

Classifica
Lardini Filottrano 49, Mycicero Pesaro 42, Sab Grima Legnano 33, Delta Informatica Trentino 31, Lilliput Settimo Torinese 30, Volley Soverato 27, Millenium Brescia 25, Battistelli S.G. Marignano 24, Fenera Chieri 23, Golem Software Palmi 21, Entu Olbia 18, Lpm Bam Mondovì 12, Volalto Caserta* 12, Omia Cisterna 9. * un punto di penalizzazione.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù