MONZA. La nazionale italiana Deaflympics in ritiro al palazzetto dello sport

La rappresentativa azzurra, affiliata alla FSSI, che si sta preparando per le Olimpiadi dei Sordi (Deaflympics), sarà ospite del Consorzio Vero Volley durante il weekend dell’Epifania

Di Redazione | Giovedì, 05 Gennaio 2017 06:20

La nazionale italiana di Deaflympics

 

 

Il Consorzio Vero Volley ospiterà al palazzetto dello sport di Monza, con l’inizio del nuovo anno, un ritiro della Nazionale Italiana Sorde di pallavolo femminile. La rappresentativa azzurra, affiliata alla FSSI (Federazione Sport Sordi Italia), arriverà nel capoluogo brianzolo venerdì 6 gennaio 2017 e chiuderà la propria visita assistendo alla partita del Gi Group Team (la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley) in programma contro Sora domenica 8 gennaio alle ore 18 sempre al palasport monzese, teatro anche delle gare interne del Saugella Team, impegnato in serie A1 femminile: Vero Volley, infatti, è l’unica realtà europea che può vantare due formazioni nella massime categorie del volley nazionale, sia maschile che femminile.

 

Verso Samsum

Nel periodo che trascorreranno a Monza (ospiti di un hotel del territorio), le ragazze della nazionale, che da quattro mesi si stanno preparando per affrontare le Olimpiadi dei sordi (Deaflympics) in programma a Samsun in Turchia dal 18 al 30 luglio 2017, avranno l’opportunità di allenarsi insieme ad alcune delle atlete dello stesso Saugella Team e, inoltre, trascorreranno un pomeriggio in sala video con i tecnici della prima squadra del Consorzio per un confronto che potrà consentire a entrambe le realtà una crescita e permetterà alle azzurre di rifinire la preparazione in vista della competizione olimpica.

 

Grande opportunità

"Sarà un grande onore - queste le parole di Loredana Bava, direttore tecnico dalla Nazionale Italiana Pallavolo Sorde - per le ragazze della Nazionale e il team tecnico composto dagli allenatori Alessandra Campedelli e Marcello Galli e dal fisioterapista Mirco Marcolini, avere l’opportunità di confrontarsi con atlete di alto livello dal punto di vista sportivo e dal grande spessore umano come Francesca Devetag, una delle promotrici di questa iniziativa, e tutte le altre ragazze del Saugella Team, così come poter conoscere la stessa realtà del Consorzio. Inoltre, l’arrivo delle atlete della Nazionale può rappresentare uno stimolo per tutti gli sportivi e non che hanno problemi di sordità: questo handicap invisibile di cui si parla poco e di cui ancora troppo poco si conoscono le problematiche". Occasione per aumentare il baglaglio di esperienze sportive ed umane, l’incontro tra le saugelline e la nazionale Deaflympics ha avuto come promotrice Francesca Devetag, centrale monzese. “Ho conosciuto l’ambiente della nazionale femminile dei sordi - racconta - tre stagioni fa. Mi sono piaciute come attività, gruppo ed esperienza umana ed ospitarle nel nostro consorzio potrà essere un bel valore aggiungo. Saranno tre giorni collegiali nei quali si prepareranno per le prossime olimpiadi dei sordi che si terranno in luglio in Polonia. Sarò vicina a loro insieme alle mie è sarà un buon momento di crescita per tutti”.

 

Confrontarsi per crescere

Una delle mission di Vero Volley, infatti, è quella di educare i ragazzi e le ragazze allo sport: per questo il Consorzio sostiene la Nazionale Italiana Sorde, un team che per crescere ha necessariamente bisogno del confronto con altre realtà del mondo della pallavolo e di aiuto per poter sostenere questi ritiri collegiali, fondamentali per il lavoro delle atlete. Gli allenamenti saranno aperti al pubblico. Per il programma aggiornato sarà possibile consultare il sito Vero Volley.

 

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

 

 

Tiramisù