NEWS. Euro 2017, Italia tutto facile. Vale Tirozzi: “Emozionata per la prima da capitano”

Nella prima giornata delle Qualificazioni Europee (Pool A) la nazionale italiana femminile ha superato facilmente 3-0 (25-12, 25-15, 25-6) la Lettonia

Di Redazione | Venerdì, 16 Settembre 2016 19:09

 L'Italia contro la Lettonia

 

 

Troppo netto il divario tra le azzurre e le avversarie, mai capaci di reggere il ritmo di capitan Tirozzi e compagne. Cristiano Lucchi, che ha così esordito in maniera vincente sulla panchina dell’Italia, durante il corso del match ha avuto modo di provare diverse formazioni, schierando tutte le giocatrici a sua disposizione. Domani la nazionale tricolore scenderà nuovamente in campo per affrontare l’Austria (ore 17.30), oggi battuta 3-0 dall’Ucraina.

 

Top scorer

Tra le fila azzurre la migliore marcatrice è stata Paola Egonu con 10 punti. Molto positivo l’ingresso di Sara Bonifacio che nel terzo set ha realizzato 6 punti con il 100% in attacco. Come formazione iniziale l’Italia si è schierata con Orro in palleggio, Egonu opposto, schiacciatrici Tirozzi e Sylla, centrali Danesi e Chirichella, libero Parrocchiale.

 

Vantaggio

Nel primo set le azzurre hanno subito preso il comando delle operazioni, allungando nettamente sulle avversarie che non sono mai state in grado di reagire. Con il passare del gioco Egonu e compagne hanno incrementato sempre di più il vantaggio e si sono imposte agilmente (25-12). Nella seconda frazione il tecnico tricolore ha operato molti cambi, dando spazio a: Malinov, Nicoletti, Folie e Bosetti.

 

Cambio

Con la nuova formazione la nazionale italiana ha faticato di più a staccare le lettoni, rimanendo in parità sino al (9-9). A spezzare l’equilibrio ci ha pensato un turno in battuta della Tirozzi che lanciato la fuga delle azzurre, mentre le avversarie sono scivolate indietro. Una volta scrollatesi di dosso la Lettonia, Chirichella e compagne non hanno avuto difficoltà a chiudere (25-15). Il terzo parziale ha registrato gli ingressi di Leonardi e Bonifacio, uniche giocatrici non ancora impiegate da Cristiano Lucchi. Sin dai primi scambi l’Italia ha spinto sull’acceleratore, volando addirittura sul (12-0). Il set si è così trasformato in un lungo monologo azzurro che si è concluso sul (25-6).  

 

Buona partenza

“Era fondamentale partire bene - afferma coach Lucchi - perché questa è una competizione troppo importante per noi e non possiamo permetterci errori”. Al debutto da capitano Valentina Tirozzi non tradisce l’emozione: “Questa sera si trattava della mia prima volta - racconta - e la voglia di fare bene era tanta. Sono contenta della nostra prestazione, perché il momento era delicato, ma noi siamo scese in campo con l’atteggiamento giusto”

 

Italia-Lettonia 3-0

Parziali: 25-12, 25-15, 25-6

 

Italia: Orro 1, Tirozzi 6, Chirichella 8, Egonu 10, Sylla 3, Danesi 4. Libero: Parrocchiale. C. Bosetti 8, Malinov, Folie 2, Nicoletti 4, Guerra 7, Bonifacio 6, Leonardi. All. Lucchi

 

Lettonia: Jursone 8, Jaudzema 4, Dolotova 2, Mellupe 3, Hrapane 1, Sola 1. Libero: Jakobsone. Dzierkale 1, Tetere, Lece 1. N.e: Smirnova e Liepinaluska. All. Leitis.  

 

Risultati e classifica

Pool A: Austria-Ucraina 0-3 (24-26, 13-25, 13-25), Italia-Lettonia 3-0 (25-12, 25-15, 25-6). Italia e Ucraina 1V (3 p.), Austria e Lettonia 0V (0 p.).

 

Calendario

17 settembre: Ucraina-Lettonia ore 15, Italia-Austria ore 17.30; 18 settembre: Italia-Ucraina ore 15, Lettonia-Austria ore 18.30.  Orari di gioco italiani.

 

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù