SECONDA DIVISIONE. I sogni mostruosamente proibiti dell’Arci Coop Vaiano Cremasco

Conclusa una stagione agrodolce l’Arci Coop Vaiano Cremasco si è rimboccata le maniche per aspirare a disputare un campionato da protagonista nel campionato di Seconda Divisione

Di Redazione | Martedì, 13 Ottobre 2015 08:40

 

 

Il primo tassello compiuto dalla società è stato quello di portare in panchina Fabrizio Corioni, esperto allenatore bergamasco, confermando in sostanza il blocco della squadra che l’anno scorso ha concluso al sesto posto, salvandosi successivamente ai play off contro il Corona Volley, nonostante la posizione al termine del girone d’andata sia stato molto lusinghiera (primo posto insieme al Cr 81 Duemila).

 

Sognare è lecito

La casella delle entrate ha visto solo l’arrivo della regista Martina Labò, arrivata dal Pandino Volley, mentre il successo al recente memorial Deby ha scaldato di forte entusiasmo l’ambiente vaianese in vista dell’esordio in campionato contro l'Edil Scavi Torre Offanengo, giovane team guidato da Emanuele Verdelli e Diego Labrador. Fischio d’inizio venerdì sera alle 20.30 presso la palestra del centro sportivo comunale di via Verga a Vaiano Cremasco. Viste le premesse sognare in casa Arci Coop è lecito.

 

ARCI COOP VAIANO CREMASCO, 2015-16

Alzatrici: Marta Zucchi (confermata), Martina Labò (nuova, Pandino Volley).

Opposte: Dalila Grossi (confermata), Catherine Cantoni (confermata).

Schiacciatrici: Francesca Zucchi (confermata), Alicia Molesta Porter (confermata), Ramona Stringhi (confermata), Francesca Benelli (confermata).

Centrali: Mara Balzar (confermata), Mara Paiardi (confermata).

Liberi: Stefania Molesta Ambrosini (confermata), Mara Ponzini (confermata).

 

STAFF TECNICO

Allenatore: Fabrizio Corioni

Dirigente accompagnatore: Mario Pisati.

Dirigente: Leonardo Pirro.

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù