SERIE A1. Il sold-out dell'Arena per spingere Monza, Conegliano cerca la rivincita e il pareggio

Tutto esaurito per l'Arena brianzola, pronta a trainare le ragazze di mister Gaspari nella cruciale Gara 2, mentre Santarelli predica concentrazione. Diretta martedì su Rai Sport + HD e Sky Sport Arena dalle 20.30

Di Redazione | Lunedì, 02 Maggio 2022 17:07

Alessia Orro

 

Dopo l'emozionante e sorprendente Gara 1, che ha visto trionfare al tie-break la Vero Volley Monza in casa della Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano, è già giorno di vigilia per la Gara 2 della Finale Scudetto vivo Serie A1. Teatro della contesa un'Arena di Monza già sold-out, come in Gara 2 di Semifinale contro Novara, e che si prepara a colorarsi di rosso per svolgere ancora una volta un ruolo determinante nelle dinamiche della partita.

Partita in cui le pantere dovranno tirare fuori tutta l'esperienza accumulata negli anni, sotto di 1-0 nella serie, dopo aver perso il fattore campo e in un'atmosfera che si preannuncia infuocata: per evitare il dentro/fuori già da Gara 3, l'attenzione dovrà essere massima. Cercherà invece di continuare a viaggiare sulle ali dell'entusiasmo la squadra di mister Gaspari, che dopo la splendida prova di sabato sera proverà ancora a mettere in difficoltà le avversarie al servizio, consapevole che un successo garantirebbe un vantaggio enorme, sia psicologico che pratico, nella corsa al titolo di Campioni d'Italia.

Proprio Marco Gaspari, allenatore delle brianzole, ha parlato prima della delicatissima sfida: "Sappiamo quello che siamo come squadra e dopo Gara 1 continuo a dire, come fatto finora, che ogni gara nei Playoffs ha una storia a sé. Ricordarsi il buono che c'è stato, migliorare quello che non ha funzionato, sapendo che di fronte avremo un avversario che verrà all'Arena con la voglia di riscattarsi prontamente: questo è il mood da tenere per Gara 2. Contro Conegliano se non batti bene è molto complicato riuscire a mettere un sistema muro-difesa aggressivo, lo abbiamo visto nel secondo e terzo set. Sarà per questo fondamentale essere ancora più aggressivi dai nove metri, mettendo in conto qualche errore più del solito, e difendere tanto, rosicchiando qualche situazione di contrattacco come siamo stati bravi a fare in Gara 1".

Mister Daniele Santarelli chiede invece più attenzione e più concentrazione rispetto a Gara 1: "In una finale Scudetto con le gare così ravvicinate, c'è poco tempo per pensare a quello che è stato e bisogna invece subito concentrarsi sulla partita seguente, avendo ben presente quello che è stato fatto di positivo e quello che invece non è andato. Ovviamente il rovescio della medaglia è che sia noi che loro dovremo gestire le energie dopo sfide lunghe e intense, non è sempre semplice. Sapevamo sarebbe stata una partita difficile contro una squadra in un ottimo momento, non ci aspettavamo però così tanti alti e bassi da parte nostra, che hanno favorito un'avversaria come Monza che invece non ha mollato mai. In Gara 2 dobbiamo provare ad essere più attente e più concentrate in certi momenti del match. Avevo detto alla vigilia che mi aspettavo una serie lunga e non dobbiamo preoccuparci troppo per aver perso il fattore campo con la sconfitta nella prima partita, domani lì da loro avremo l'occasione per rifarci. A Monza ci sarà il tutto esaurito e si preannuncia un'altra bellissima partita che offrirà spettacolo. Tutte le partite di quest'anno tra noi e Monza sono state belle sfide, sono certo che anche Gara 2 sarà così: noi siamo pronte alla battaglia".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù