SERIE C. Tecnimetal, Giorgia Bulla: "C’è collaborazione e impegno verso un obiettivo comune"

PIADENA (CR). La centrale bresciana, ex Esperia Cremona, è alla sua seconda esperienza nel team casalasco

Di Redazione | Venerdì, 25 Settembre 2020 08:05

Giorgia Bulla

 

Sei una delle poche confermate in una squadra rivoluzionata, in cui sarai un grande punto di riferimento, senti il peso di questa responsabilità?

“Si, ho avuto la fortuna di essere riconfermata in una società dove sembra di stare in una grande famiglia, diciamo che essere “punto di riferimento” è una parola grossa, non penso di essere ancora pronta per questo, ma son disponibile ad aiutare chi ne ha bisogno sia in palestra che fuori. Nella squadra si è creato un buon equilibrio, sia a livello di staff che a livello di giocatrici, c’è collaborazione e impegno verso un obiettivo comune, stiamo lavorando sodo per togliere quel poco di ruggine che ci è rimasta dai sei mesi di stop.”

Dal punto di vista tecnico, come ti trovi con il nuoco staff e su cosa state lavorando?

“Roberto è un allenatore capace e preparato, non ha deluso le mie aspettative (che erano già molto alte), anzi, credo che sotto la sua guida potremo tutte migliorare molto e raggiungere un livello superiore, è partito subito con una mentalità vincente e sto apprezzando molto il lavoro che sta svolgendo. Andrea si sta occupando della preparazione e del consolidamento atletico in maniera professionale, tramite circuiti ed esercizi personalizzati per migliorare le qualità fisiche di noi giocatrici. La società si è messa a nostra totale disposizione per qualsiasi problema, nonostante il periodo, ci sta dando tanta sicurezza e fiducia che speriamo di poter ricambiare il prima possibile. Sono soddisfatta di ciò che abbiamo fatto fino ad ora, anche se siamo solo agli inizi, c’è da lavorare duro, con dedizione e ambizione per fare bene, visto che abbiamo tutti i mezzi necessari, nonostante sia sicura che sarà un campionato tosto per via delle altre corazzate che ci sono in serie C, rafforzate dalla scomparsa di alcune squadre di categorie superiori.”

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù