BALOO VOLLEY IN TOUR. Conosciamo Forlì, le due facce opposte della pallavolo

Riparte il nostro viaggio virtuale dì in alla scoperta del nostro bel paese con in tour con Baloo Volley in questa occasione ci occupiamo di Forlì

Di Redazione | Lunedì, 01 Giugno 2020 06:38

Panoramica di Forlì


Comune di circa 117800 abitanti situato in Emilia Romagna, capoluogo nella provincia di Forlì Cesena ,la città è anche nota con il soprannome dialettale di Zitadon (il cittadone) per essere stata lungo la città più popolosa della Romagna.
E' nota anche con il soprannome di città Mercuriale per via del suo primo vescovo San Mercuriale Dante Alighieri nel De Vulgari Eloquentia (trattato in lingua latina scritto da Dante Alighieri tra il 1303 ed il 1305) l'ha soprannominata " Meditulium"cioè area centrale la città fondata secondo la tradizione nel 188 avanti Cristo. Nel 2012 ha festeggiato i ventidue secoli di storia la località dove sorge Forlì fu abitata fin dal paleolitico come dimostrano i ritrovamenti di Monte Poggiolo con migliaia di reperti datati 800000 anni fa. Nel 2010 è stata trovata il più grande necropoli preistorica dell'Emilia Romagna risalente a 4000 anni fa la città in effetti sorta su un antico insediamento commerciale sito sulla linea di confine tra il territorio controllato dai Lingoni da quello dei Senoni.

Il nome attuale è di origine Romana fondata secondo la tradizione da Gaio Livio salinatore console Romano che nel 207 avanti Cristo sconfisse l'esercito cartaginese guidato da Asdrubale nella battaglia del Metauro (uno scontro decisivo tra Roma e Cartagine nella Seconda Guerra Punica) caduta Impero romano d'Occidente Forlì fece parte del Regno degli Ostrogoti poi dell'Impero di Bisanzio rimase bizantina ai tempi dell'invasione longobarda nel sesto secolo poi fece parte delle donazioni di Pipino il breve alla chiesa nata. Ovviamente per motivi di difesa su un'isola alla confluenza di due fiumi Forlì fu lungamente travagliata dalle inondazioni la città fu protagonista nelle vicende del territorio Romagnolo durante il Medioevo l'imperatore elargì alla città di Forlì anche un'ampia autonomia compreso il diritto di battere Moneta facendo un enorme passo in avanti storico e andando la seconda Guerra mondiale Forlì venne liberata abbastanza presto rispetto l'altro giorno del nord Italia il 9 novembre 1944 dopo la accanita battaglia per il valore simbolico che Forlì avevo in quanto Città del Duce tanto che Hitler aveva ordinato di non cederla facilmente.
Le truppe alleate Britanniche ed Indiane entrarono in città provenienti da Cesena con l'appoggio delle brigate partigiane proprio in quanto città simbolo i britannici vollero riservare a sé l'onore di entrare a Forlì precedendo sìa gli stessi partigiani che i polacchi di Wladyslav Anders che già avevano preso Predappio il 10 dicembre 1944 Forlì fu sconvolta da un bombardamento dell'aviazione tedesca che sperimentava l'effetto di una nuova bomba su un centro abitato a questo bombardamento si beve oltre a numerosi morti la perdita della chiesa di San Biagio Forlì fu teatro di omicidio targato brigate Rosse ( sono state un' organizzazione terroristica Italiana di estrema sinistra costituita nel 1970 per propagandare e sviluppare la lotta armata rivoluzionaria per il terrorismo) il 16 aprile 1988 a 10 anni dall'assassinio di Aldo Moro è proprio pochi giorni dopo la nascita del nuovo governo presieduto da de Mita assassinarono il senatore Roberto Ruffilli.

Il 5 aprile 2009 fu avvertita una scossa tellurica di che anticipò il terribile terremoto dell'Aquila del giorno dopo un prodotto tipico il formaggio di grotta prodotto caseario di grande eccellenza per la particolare stagionatura.
Nel maschile ha disputato partecipato ha diciassette campionati di serie A, ottenendo tre promozioni 3 promozioni in A1 (1997, 1999, 2007) ed una Coppa Italia. Dal 2011 partecipa al campionato di serie B. La pallavolo ha scritto pagine importanti anche nel femminile, fondata come Icot Volley nel 1992 con sede a Forlimpopoli. Il primo campionato di A2 nella stagione 1998-1999 e nel 2002 ha cambiato denominazione in Volley 2002 Forlì. In diciassette partecipazioni in serie ha vinto due volte la Coppa Italia di A2, chiudendo l'attività nel 2016, dopo aver conquistato la promozione in A1. In quell'ultima stagione ha vestito la maglia arancionera Tai Aguero. Al momento la società forlivese più importante è la Libertas Forlì che partecipa ai campionato di B2.

 


BALOO VOLLEY IN TOUR

Per conoscere la prima parte di Baloo Volley In Tour. 1) Conosciamo Cremona, la città all'ombra del Torrazzo 2) Conosciamo Parma, i grandi successi della città Ducale 3) Conosciamo Reggio Calabria, la pallavolo sulla punta dello Stivale 4) Conosciamo Torino, il volley all'ombra della Mole 5) Conosciamo Matera, il forte legame tra la città dei Sassi e la pallavolo 6) Conosciamo Crema, città di cultura, cosmesi e pallavolo 7) Conosciamo Spoleto, la città nativa dello Zar Ivan 8) Conosciamo Castellana Grotte, faro della pallavolo nelle Murgie 9) Conosciamo Bolzano, i tesori pallavolistici tra le Dolomiti 10) Conosciamo Roma, come è nata la Città Eterna 11) Conosciamo Falconara Marittima, il volley sulle sponde dell'Adriatico 12) Conosciamo Agrigento, la pallavolo dalla Valle dei Templi 12) Conosciamo Catania, quando gli Scudetti parlavano siciliano 13) Conosciamo Treviso ed un'irripetibile storia pallavolistica 14) Conosciamo Santa Croce sull'Arno, l'orgoglio del volley pisano 15) Conosciamo Asti ed un volley tutto spumeggiante 16) Conosciamo Mantova, il volley decantato dal sommo poeta Virgilio 17) Conosciamo Orvieto, il volley nel segno Agricola Zambelli 18) Conosciamo Sala Consilina, il volley col nome di Antares 19) Conosciamo Bologna e la pallavolo secondo San Petronio 20) Conosciamo Montichiari, la tradizione del volley bresciano 21) Conosciamo Jesi, un decennio nel volley di vertice 22) Conosciamo Tortolì e la prima volta della Sardegna nel volley di serie A1 23) Conosciamo San Donà di Piave, quando il volley entra nella storia 24) Conosciamo Manerbio, storie di volley in provincia 25) Conosciamo Frosinone, poche ma intense stagioni nell'Olimpo del Volley 26) Conosciamo Romanengo, quando il volley (e non solo) colora la campagna 27) Conosciamo Vicenza, il volley progettato da Palladio 28) Conosciamo Bari, il primo tricolore del Sud Italia 29) Conosciamo Desenzano del Garda, il volley che ha sfiorato la promozione nei tornei nazionali 39) Conosciamo Reggio Emilia, la pallavolo che accende il Tricolore 40) Conosciamo Ancona, la pallavolo sulle sponde del Conero 41) Conosciamo Lodi, la pallavolo nella Città del Guerriero 42) Conosciamo Napoli, i miracoli della pallavolo secondo San Gennaro 43) Conosciamo Ariccia, gli Scudetti nei dintorni dell'Urbe 44) Conosciamo Pizzighettone, il volley sulle rive dell'Adda 45) Conosciamo Ornavasso, le Api del Volley italiano 46) Conosciamo Pesaro, il triplete a colori biancorossi delle colibrì 47) Conosciamo Urbino, il trionfo europeo della Robur Tiboni 48) Conosciamo Cutrofiano, la stella pallavolistica del Salento

 

Servizio a cura di Marco Boldini

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù