SERIE A1. Per la centesima gara in serie A, Millenium attende l'Igor Novara

BRESCIA. Nella seconda giornata del girone di ritorno, prima al PalaGeorge di Montichiari nel 2020, sabato 18 gennaio alle ore 20.30 la formazione di coach Enrico Mazzola ospita la formazione campione d'Europa

Di Redazione | Venerdì, 17 Gennaio 2020 17:19

 

 

Il successo esterno a Caserta ha permesso alle Leonesse di raggiungere il decimo posto, scavalcando in classifica Cuneo e Filottrano, frutto di 16 punti, sei vittorie ed otto sconfitte, e quindi di affrontare con serenità e consapevolezza dei propri mezzi il prossimo impegno contro Novara. "Sicuramente è stata una vittoria importante, tre punti fondamentali che dovevano essere fatti - commenta il dirigente Antonio Patti -. Era importante affrontare la gara con il giusto spirito, quando si affrontano queste situazioni con una squadra in palese difficoltà se sbagli l'approccio mentale si rischiano brutte sorprese; anche le gara sulla carta abbordabili devono essere affrontate con il giusto spirito. Poi l'inserimento di due atlete nuove e con Biganzoli nell'inedito ruolo di libero, sono fattori da tenere in considerazione. Avevamo bisogno di giocare per creare amalgama tra Bechis ed il resto della squadra e inserire Degradi negli schemi di gioco". Un pensiero all'imminente impegno. "Arrivano le Campionesse d'Europa, è una gara da affrontare con la massima attenzione. Non sarà come l'andata dove abbiamo trovato una squadra non al 100% e siamo stati bravi ad approfittarne. Sono gare da affrontare con la voglia di riuscire a fare punti e possono esser punti pesanti in chiave salvezza. Spero che il PalaGeorge si riempia il più possibile e possa spronare la squadra" conclude. Per la sfida coach Mazzola conta di recuperare a pieno il libero Francesca Parlangeli rimasta ferma per motivi precauzionali nella trasferta di Caserta, ottimamente sostituita da Biganzoli.

Coach Massimo Barbolini potrà contare su tutto l'organico. "A Brescia mi aspetto una partita difficile, perché loro sono una squadra che gioca bene, difende e sa essere molto incisiva in battuta - racconta Francesca Napodano, libero della Igor -. In un campionato equilibrato come è quello in corso, nessuna partita può essere sottovalutata ed è un errore che sono certa non commetteremo. Sono convinta che a far la differenza sarà proprio l'attenzione, la lucidità nella gestione dei momenti importanti. La vittoria contro Cuneo? E' stata combattuta e un po' sofferta e per questo anche molto bella e importante. Sono certa che ci darà fiducia per il prosieguo di questo girone di ritorno".

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù