SERIE A1. La Saugella si tuffa nei play off Scudetto: sfida all'Unet E-work Busto Arsizio

MONZA. Il momento più bello e atteso della stagione sta per cominciare. La Saugella Monza, per la terza stagione consecutiva, c'è

Di Redazione | Venerdì, 05 Aprile 2019 20:31

 Serena Ortolani, capitano del Saugella Monza

 

Domenica 7 aprile, alle ore 17, la formazione di Falasca se la vedrà con la Unet E-Work Busto Arsizio, sul campo del PalaYamamay di Busto Arsizio, per gara 1 dei Quarti di finale. Ancora una volta Monza troverà sulla strada che porta al tricolore l'ostacolo Busto Arsizio, avversario già nella stagione 2016/2017 e 2017/2018, capace finora di fermare l'ascesa delle brianzole nell'atto finale in entrambe le occasioni. Con il sorpasso firmato sulle bustocche nell'ultima giornata di ritorno della regular season, grazie alla vittoria su Bergamo 3-1, però, Monza ha chiuso al quarto posto in graduatoria, beneficiando così, per la prima volta, del fatto il fattore campo contro le farfalle.

 

Gara 2 e l'eventuale e decisiva gara 3, dunque, Ortolani e compagne la giocheranno davanti al pubblico amico, con l'obiettivo di impreziosire ulteriormente il cammino intrapreso finora che, oltre a regalare il primo trofeo continentale al Vero Volley, la Challenge Cup, ha fatto registrare il record di vittorie, di punti ed il miglior piazzamento in regular season da quando milita in serie A1 femminile. In questa stagione, però, la Saugella non è mai riuscita ad avere la meglio su Busto Arsizio che in stagione ha conquistato la Cev Cup. La Unet E-Work ha infatti vinto nella gara di andata giocata lontano da Monza (3-1), confermandosi in Brianza in quella di ritorno (3-2).

 

Dichiarazioni

Miguel Angel Falasca (allenatore Saugella Monza): "Mi aspetto una partita molto difficile. Busto Arsizio è una buonissima squadra, sul nostro stesso livello, motivo per cui sarà certamente un confronto equilibrato. Nella stagione regolare loro sono stati più bravi di noi, aggiudicandosi entrambe le sfide. Ora però il passato non conta, come non conta il nostro quarto posto ottenuto sorpassandoli in classifica in Campionato: si ricomincerà tutto da zero. Saranno due, tre gare molto difficili: speriamo di fare meglio dei nostri avversari. Cosa dovremo fare bene? Non c'è una cosa in particolare. L'obiettivo sarà esprimere bella prova a livello globale, sfruttando chiaramente le nostre armi, come il servizio, che ci permettono di giocare bene poi gli altri fondamentali. Gestire le situazioni finali dei set con lucidità, visto che sarà equilibrata, sarà un altro aspetto chiave”.

 


Servizio a cura di Romano Lombardi

 


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù