SERIE A1. La Banca Valsabbina lotta, Firenze più cinica chiude in tre parziali

FIRENZE. Le ragazze di coach Mazzola cedono il passo a Il Bisonte Firenze per 3-0, perdendo una posizione in classifica (a favore di Cuneo), ma restano lontane dalle paludose acque della zona retrocessione

Di Redazione | Mercoledì, 09 Gennaio 2019 22:13

 Un'azione di Bisonte Firenze-Banca Valsabbina Brescia


Non è bastata una grande rimonta nel primo parziale, annullando cinque palle set, e un terzo parziale giocato alla pari, perso per un soffio ai vantaggi per portare via punti dal Mandela Forum. Tra le fila della Banca Valsabbina in doppia cifra Judith Pietersen con 15 palloni messi e buona gara di Haleigh Washington con 9 punti (6 attacchi e tre muri) a mentre per le padrone di casa Mina Popovic è stata la best scorer con 15 punti. Firenze scende in campo Djkema-Lippmann in diagonale, Sorokaite e Daalderop in posto 4, centrali  Alberti e Popovic, Parrocchiale libero. La Banca Valsabbina risponde con Di Iulio opposta a Nicoletti, Pietersen e Villani schiacciatrici, capitan Veglia e Washington al centro, Parlangeli a difendere la seconda linea.

Rimonta sfumata

Le padrone di casa innestano la sesta marcia, portandosi sul 9-4, costringendo Mazzola a chiamare time out. Nonostante la verve realizzativa di Pietersen, il Bisonte non molla la presa ed allunga sul 15-7; Brescia prova a recuperare con gli attacchi di Veglia e Washington ma la squadra di casa mantiene alto il ritmo di gioco (16-9). Con Nicoletti al servizio Brescia realizza un minibreak di tre punti che la rimette in corsa, 16-12. Firenze dilata il vantaggio (20-15) e si regala ben sei set point (24-18). La squadra di coach Mazzola non molla e resta in gara, riuscendo ad annullare cinque palle (Pietersen e Washington sugli scudi), la rimonta sfuma all'ultimo punto Il Bisonte che chiude 25-23.

Non basta il cuore

La reazione bresciana arriva nel secondo parziale. Le bianconere partono con il piede giusto, Pietersen realizza il 2-6, Firenze prova ad accorciare (5-6) ma la Banca Valsabbina con Washington si porta sul 5-8. Negli scambi successivi la squadra di casa accorcia (10-11) e pareggia i conti sul 12-12. Popovic trascina Firenze sul 15-13, risponde un attacco di Pietersen (15-14) ed il margine tra toscane e lombarde non si assottiglia (17-15). Il Bisonte tenta lo strappo finale (21-18) Brescia resta in scia (22-20) e prova a riaprire il parziale, annullano un set point (24-21); il cuore delle Banca Valsabbina non basta, Firenze più cinica realizza il 25-21.

Vortice dei vantaggi

Terzo set equilibrato nella fase iniziale. La Banca Valsabbina conquista il primo vantaggio (3-4) ma viene 'bloccata' dalla squadra di casa, la fase dell'incontro viaggia su scambi punto a punto (5-5, 7-7). Firenze infila un filotto di sei ad uno ed allunga sul 13-8, Brescia non ci sta e reagisce, portandosi sul 14-11. La Millenium  suona la carica con un ace di Di Iulio (17-17) e la neoentrata Bartesaghi trasforma il 18-19. La verve realizzativa delle attaccanti della Banca Valsabbina regalano un nuovo vantaggio (20-22). Brescia gioca la carta Biava e Firenze ricuce lo strappo (24-24). Veglia blocca Candi e riaccende le speranze bresciane, nel vortice dei vantaggi le neroazzurre fiorentine sono più ciniche e chiudono 27-25 con un ace di Sorokaite.

Prossimo turno

Lasciata alle spalle la trasferta toscana la Banca Valsabbina è proiettata verso i nuovi impegni della Samsung Volley Cup. Nel prossimo turno le Leonesse ritroveranno il calore del pubblico amico al PalaGeorge di Montichiari per conquistare la settima vittoria stagionale. Appuntamento domenica 13 gennaio (ore 17) contro le giovani azzurrine del Club Italia Crai.

 

Il Bisonte Firenze - Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-0  (25-23, 25-21, 27-25)

Il Bisonte Firenze: Sorokaite 9,  Alberti 11, Lippmann 9, Bonciani, Daly Santana, Degradi 1, Daalderop, Parrocchiale (L), Candi 2, Dijkema 2, Popović 15,  Venturi (L). All.:  Caprara.

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Biava 2, Rivero, Norgini (L), Manig, Di Iulio 2, Pietersen 15,  Villani 4, Parlangeli (L), Washington 9, Bartesaghi 3, Nicoletti 3, Veglia 6, Miniuk. All.: Mazzola. Ass.: Zanelli.


Classifica

Igor Gorgonzola Novara 34; Savino Del Bene Scandicci 33; Imoco Volley Conegliano* 31; Saugella Team Monza 26; Unet E-Work Busto Arsizio 24; Pomì Casalmaggiore 24; Il Bisonte Firenze 22; Zanetti Bergamo 20; Bosca San Bernardo Cuneo* 18; Banca Valsabbina Millenium Brescia 17; Lardini Filottrano 11; Reale Mutua Fenera Chieri 5; Club Italia Crai 2. * una partita in meno

 

Servizio a cura di Romano Lombardi


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù