SERIE A1. Millenium, un 2018 vissuto da assoluta protagonista

BRESCIA. Dalla scalata all’A1 sino al successo contro Conegliano, passando per il restyling del giovanile. Indimenticabile, intenso e ricco di emozioni: il 2018 della Millenium lascerà un segno indelebile nel cuore di chi lo ha vissuto dal primo all’ultimo istante, 365 giorni vissuti in grande

Di Redazione | Giovedì, 03 Gennaio 2019 08:00

 Le ragazze della Banca Valsabbina Brescia

 

La fine del 2017 ha visto le Leonesse di coach Enrico Mazzola e Marco Zanelli conquistare l’accesso ai Quarti di finale di Coppa Italia dove avrebbe sfidato Chieri, a coronare un percorso di rimonta appena iniziato. L’anno nuovo, in coincidenza, con l’inizio del girone di ritorno ha visto Brescia, targata Savallese Trasporti, superare Baronissi (dell’ex Ivan Castillo), Soverato in trasferta in un match infuocato e la favorita Cuneo al PalaGeorge di Montichiari. Il 21 gennaio a Mondovì si è interrotta la striscia di dieci vittorie consecutive (iniziata il 29 novembre 2017), proprio per mano di quella Jessica Rivero che poi arriverà a Brescia in estate, non più d’avversaria. Qualche giorno dopo (il 24 gennaio) Brescia, dopo una battaglia durata cinque set ha detto addio alla Coppa Italia per mano di Chieri in terra piemontese. Il mese di gennaio si chiude con un successo contro il Cus Collegno ed ha portato con se alcune novità di mercato. Hanno salutato la squadra l’opposta finlandese Pauliina Vilponen, passata al Nantes (Francia), la schiacciatrice Giulia Biava si è trasferita a Pisogne in B1, e la centrale Ludovica Guidi ha scelto di andare a Cuneo, sostituite dagli arrivi della schiacciatrice Angela Gabbiadini da Marsala e, soprattutto, di Mamma Fast Simona Gioli. I due nuovi acquisti sono stati presentati al PalaGeorge mercoledì 31 gennaio.

E' serie A1!

Febbraio si è aperto con il successo esterno ad Orvieto, seguito dalle vittorie contro Chieri e Olbia. Archiviata la sconfitta contro Trento, vera bestia nera delle bresciane, le Leonesse hanno proseguito la scalata verso il vertice della classifica superando Marignano, Marsala, Perugia, Caserta e Montecchio Maggiore. Il 3-1 a Milano contro il Club Italia (2 aprile) e la contemporanea sconfitta di Cuneo nel derby contro Mondovì, ha regalato il primato in classifica a una giornata dalla fine. Il sogno, chiamato serie A1, si è concretizzato nell’ultima giornata di campionato con la promozione diretta: la Savallese Millenium, battendo in rimonta Ravenna per 3-1, ha conquistato la massima categoria nazionale. Culmine di una salita, iniziata nelle categoria provinciale dodici anni prima (2006): tradotto sei promozioni, tutte ottenute sul campo che hanno portato la città di Brescia nell’Olimpo del volley italiano al femminile.

Tre fronti

Da lunedì 9 aprile per la società, guidata dal presidente Roberto Catania, si è aperta una nuova partita, che nei mesi successivi hanno visto la dirigenza bresciana, in particolar modo Emanuele e Lucrezia Catania, impegnati su tre fronti: allestimento del roster per la nuova categoria, la ricerca di nuovi partner che potessero credere nel progetto Millenium e il rinnovamento del settore giovanile. Confermato in panchina coach Enrico Mazzola e l’intero staff (l’assistente Marco Zanelli, lo scout man Davide Tomasini, il preparatore atletico Sergio Padovani, il fisioterapista Giovanni Leandro), il mercato  ha visto le conferme, in ordine temporale della centrale (e nuova capitana) Tiziana Veglia, della schiacciatrice Francesca Villani, i liberi Francesca Parlangeli e Maria Chiara Norgini. A rinforzare l’organico della neopromossa società bresciane sono arrivate la centrale statunitense Haleigh Washington da Ravenna, l’opposta Anna Nicoletti da Conegliano, la regista Isabella Di Iulio da Scandicci, la schiacciatrice spagnola Jessica Rivero da Mondovì. Il botto è stato l’arrivo dell’olandese Judith Pietersen (già campionessa d’Italia con Novara) da Modena. Nei giorni successivi sono state ufficializzate la centrale bielorussa Yulia Miniuk, il ritorno della schiacciatrice Giulia Biava, la giovane opposta Giulia Bartesaghi da Legnano, l’alzatrice Miriana Manig da Caserta.  Ha completato l’organico la centrale la Francesca Baccolo, impegnata anche con l’Under 18. Lieta sorpresa è stata la convocazione in Nazionale, nell’ambito del progetto 2020, di Francesca Villani, Anna Nicoletti ed Isabella Di Iulio. Queste ultime parteciperanno ai Giochi del Mediterraneo.

Title sponsor

Oltre al nuovo roster, i mesi estivi hanno portato una novità importante e gradita. Sarà l’istituto di credito Banca Valsabbina il title sponsor per la stagione 2018-19 in A1: l’accordo è stato firmato il 18 giugno, con la Savallese Trasporti a rimanere protagonista fra gli sponsor. Nei giorni successivi è arrivata la conferma ufficiale del PalaGeorge come sede delle gare interne per la nuova stagione. I mesi primaverili, inoltre, hanno dato nuova linfa al settore giovanile: il cremonese Matteo D’Auria è stato nominato responsabile tecnico nell’ambito di un progetto triennale che ha l’intenzione di rinnovare il settore giovanile bresciano. Le formazioni targate Millenium nei campionati regionali e del comitato territoriale della Fipav Brescia, saranno una serie D, una Prima Divisione, due Under 18, due Under 16, una Under 14, una Under 13 ed il minivolley S3.

Sand Volley

Nuova avventura anche in estivo, precisamente sulla sabbia, nel famoso circuito Volley Summer Tour di Sand Volley 4X4, nell’edizione 2018, che porta le stelle della pallavolo in rosa sulle spiagge italiane. Organizzato da Lega Pallavolo Serie A Femminile e Master Group Sport, questo frizzante evento itinerante combina spettacolo, musica e intrattenimento; con 6 squadre a contendersi lo scettro di regina della sabbia per quattro  i weekend di Luglio. Lido di Camaiore (Livorno), Cesenatico (Forlì-Cesena), Riccione (Rimini) e Lignano Sabbiadoro (Udine) sono state le tappe in cui le Leonesse hanno provato a distinguersi anche sulla sabbia.

Esordio in campionato

I primi giorni di agosto hanno reso noto il calendario ufficiale. L’esordio a Novara contro l’Igor Gorgonzola, vice campione d’Italia, domenica 28 ottobre, ed il debutto interno contro Il Bisonte Firenze per il 1 novembre. A fine mese le Leonesse (27 agosto) agli ordini di coach Mazzola, a ranghi quasi completi (Rivero si è aggregata a fine agosto, Miniuk il 12 settembre e Washington il 30 settembre) hanno iniziato il raduno precampionato al PalaGeorge con entusiasmo e voglia di stupire. Lo staff tecnico s’arricchisce di un secondo fisioterapista Christian Sigurtà e di un nuovo assistente tecnico, Mattia Cozzi, impegnato anche nel giovanile.

Precampionato e presentazione

Il precampionato, visti tanti allenamento congiunti con formazioni prestigiose come Pomì Casalmaggiore, Zanetti Bergamo, Saugella Monza, Unet E-work Busto Arsizio e due tornei, il memorial Brambilla-Verga di Ostiano, ed il secondo trofeo Savallese Trasporti a Montichiari, hanno dato indicazioni in vista del debutto in campionato. Il 12 settembre si è tenuta la tradizionale presentazione a Palazzo Loggia a Brescia, vetrina prestigiosa per la nuova stagione, così come il vernissage al title sponsor Banca Valsabbina (29 ottobre). Di fronte alle campionesse dell’Igor Novara, le ragazze della Millenium, visibilmente emozionate per il debutto, hanno ceduto in tre set, ma solo tre giorni dopo al PalaGeorge di Montichiari è arrivato il primo successo in campionato, a farne le spese Il Bisonte Firenze (3-1); le due gare successive hanno donato sorrisi contro Club Italia e Filottrano.

Colpo a Conegliano

Tra novembre e dicembre la Banca Valsabbina, nonostante le sconfitte, è uscita sempre a testa alta nei confronti con Cuneo, Bergamo, Casalmaggiore, Busto Arsizio e Monza. Il successo nello scontro salvezza contro Chieri e, soprattutto, quello al PalaVerde contro l’Imoco Conegliano, campione d’Italia, hanno permesso di riprendere con fiducia la corsa salvezza e per un soffio non è arrivata la qualificazione in Coppa Italia. Nonostante il 2018 si sia chiuso con una sconfitta, al cospetto della fortissima Scandicci, la Banca Valsabbina Millenium Brescia vorrà continuare a stupire nel 2019, centrando una storica salvezza nel massimo campionato.


 

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù