SERIE A1. La Banca Valsabbina ospita la Savino del Bene Scandicci

BRESCIA. L'impresa al PalaVerde di Villorba contro l'Imoco Conegliano, campione d'Italia, ha lasciato consapevolezza dei propri mezzi in casa Banca Valsabbina verso il futuro di un campionato avvincente ed imprevedibile

Di Redazione | Venerdì, 28 Dicembre 2018 14:17

La Banca Valsabbina esulta al PalaVerde

 

 

Tra le protagoniste della vittoria al PalaVerdi, la giocatrice abruzzese analizza l'impresa. "Davanti ad una scenografia pazzesca - commenta - ed agli stendardi che rappresentavano i loro successi ci siamo dette godiamoci questo momento. Se perdiamo nessuno avrebbe qualcosa da dire, avevamo solo l'obiettivo di giocare la nostra pallavolo. Ad un certo punto abbiamo iniziato a crederci, la forza del gruppo e la nostra fame del dimostrare che valiamo la categoria ha fatto la differenza nei momenti importanti". Successo che muove la classifica della Banca Valsabbina Millenium in vista di un'altra gara dal peso importante contro la Savino del Bene Scandicci. "E' stata una stagione bellissima. Mi ha dato l'opportunità di esordire in A1 (era il 22 novembre 2017 contro l'Igor Novara). Sarà una gara da affrontare con la consapevolezza di chi vuole cercare di chiudere l'anno in bellezza e prendere qualche punto ad un'altra big". In casa Millenium vincere vorrebbe dire mantenere inalterata la distanza dalla zona retrocessione (Chieri e Filottrano hanno lo scontro diretto) e poter sognare una storica qualificazione alla Coppa Italia. Classifica alla mano, le Leonesse bianconere nel risultati finale devono fare meglio della Zanetti Bergamo.

 

Scandicci

Nata dalla fusione nel 2012 tra la Savino Del Bene Volley e l'Unione Pallavolo Scandicci, acquisisce la prima squadra ed il titolo sportivo per la partecipazione alla Serie B1. Dopo aver sfiorato la promozione in A2, Scandicci viene ripescata nella serie cadetta (2013-14). L'acquisto del titolo sportivo dalla IHF Volley consente comunque l'ammissione alla massima divisione per l'annata 2014-15. Il punto più alto toccato dalla squadra toscana in cinque campionati nella massima serie è stato ottenuto nel 2017-18 con la conquista della semifinali scudetto che ha permesso la qualificazione alla Champions League. Negli ultimi anni Scandicci si è distinta più volte per i successi del circuito di Sand Volley 4x4, i trofei vinti in bacheca sono uno Scudetto, 2 Coppa Italia e 2 Supercoppe.

 

Coach Parisi

Il successo per 3-2 contro la Zanetti Bergamo ha regalato la seconda posizione in classifica dietro la capolista Igor Novara. La Savino del Bene Scandicci dal 2017-18 è allenata dal calabrese, classe 1960, Carlo Parisi. Veterano delle panchine italiano in passato Parisi è stato prima vice allenatore della Cavagrande Messina (dal 1991 al 1999). Nelle stagioni successive ha allenato la Roma Pallavolo, dal 1999 al 2003, e due stagioni Chieri (2003-2005), prima di guidare per un decennio Busto Arsizio (2005-2010), intervallata nel 2011-12 alla guida tecnica della nazionale della Repubblica Ceca (2011-12), nella quale conquistato Scudetto, Coppa Italia, Supercoppa italiana e due Coppe Cev. L'esperienze estere al Lokomotive Baku (Azerbaigian) e la Rocheville Le Cannet (Francia) hanno anticipato l'arrivo in Toscana.

 

Avversarie

Allestita per competere su più fronti (Campionato, Coppa Italia e Champions League), il roster della Savino del Bene è formato in cabina di regia da Ofelia Malinov (da Bergamo e punto fermo dell'Italia vice campione del Mondo all'ultima rassegna iridata) e dall'esperta Valeria Caracuta (da Legnano). Opposte sono la forte svedese Isabelle Haak (principale terminale offensivo con 203 palloni messi a terra) e Valentina Zago (da Casalmaggiore); in posto 4 spiccano i nomi di Lucia Bosetti (225 presenze in Nazionale, un Europeo vinto e l'argento ai mondiali in Giappone, oltre a numerosi trofei), le statunitensi Hanne Mitchem (da Filottrano) e Regan Hood (da Samsung BB, Turchia), Valeria Papa, la bulgara Elitsa Vasileva (dalla Dinamo Kazan e volto noto al pubblico italiano con un passato a Cremona, Bergamo e Perugia) e la serba Bojana Milenkovic. Di altissimo profilo il reparto delle centrali con la brasiliana olimpionica Adenizia Ferreira Da Silva, la serba Jovan Stevanovic (campionessa del Mondo in carica e campionessa d'Europa), Alessia Mazzaro (da Filottrano) e Federica Mastrodicasa (da Cuneo). Completano l'organico i liberi Enrica Merlo (ex Bergamo) e Veronica Bisconti (da Modena).

 



Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù