SERIE A1. Pomì supera una caparbia Banca Valsabbina Brescia al tie break

CREMONA. Davanti a 2050 spettatori, il derby lombardo (primo della storia tra Casalmaggiore e Brescia) regala emozioni e spettacolo. Un punto che fa morale per Brescia, Pomì invece non perde il treno delle capo classifica

Di Redazione | Domenica, 02 Dicembre 2018 20:25

  Kenia Carcaces in attacco



Brescia parte forte tramortendo la carica rosa. Pincerato non attiva Rahimova e le ospiti scappano sull’8-13 del timeout Gaspari, con Anna Nicoletti capace di 7 punti sin qui. Rivero da posto 4 e l’ace di capitan Veglia spingono sul 15-21. La battuta out di Rahimova è il preludio al 18-25 firmato Francesca Villani per lo 0-1 Banca Valsabbina.


Buona gestione

Casalmaggiore riparte con altro piglio, con due attacchi di Rahimova che fissano il 6-2. Mazzola richiama le sue ma sale in cattedra Carcaces con due aces che caricano il PalaRadi. Pomì gestisce senza rischiare un ipotetico rientro di Brescia, così la murata di Kakolewska e l’ace di Rahimova fissano il 17-13. Pincerato vince un contrasto a muro poi un fallo di quattro tocchi ospite offre otto chances a Casalmaggiore per raggiungere la parità. Il pallonetto di Rahimova vale il 25-17 dell’1-1.

Barricate al centro

Brescia non sembra accusare il colpo ad inizio terzo set ed anzi si porta avanti 4-8. Casalmaggiore alza le barricate al centro con Kakolewska ed Arrighetti riavvicinandosi sull’8-10. La centrale polacca insiste a muro per il 16-12 del timeout Mazzola. Brescia non riesce a ribaltare l’inerzia del set, Washington va lunga dai 9 metri al contrario di Pincerato che firma l’ace del 22-17. Nicoletti accorcia sul 24-21 ma Pomì chiude sul 25-21 portandosi in vantaggio.

Brescia si Veglia

Casalmaggiore e Brescia si danno battaglia sin dai primi scambi del quarto set, Arrighetti per l’8-5 dal centro, poi Pincerato e Di Iulio si scambiando due servizi a rete per il 9-6. Primo punto di contatto arriva sull’11-11 (Washington), a cui risponde Rahimova per il sorpasso. Due stampate di Veglia (su Arrighetti e su Rahimova) valgono il 15-17 Brescia. Le leonesse allungano con Veglia on fine a muro e Nicoletti in diagonale (15-21) poi Rivero trova il mani fuori del 16-22. L’errore di Gray dai 9 metri vale il 18-24: Rivero in ace fissa il 18-25 che porta al decisivo tie break.


Tinte rosa

Il set finale si rivela a forti tinte rosa, Brescia non molla ma non riesce ad insidiare concretamente le sicurezze di Casalmaggiore. L’errore di Nicoletti (26 punti realizzati) porta al cambio campo sull’8-5, ma Rahimova conferma un’altra prestazione sui suoi standard con 25 punti finali che portano alla vittoria Casalmaggiore sul 15-8.



Pomì Casalmaggiore vs Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-2 (18-25, 25-17, 25-21, 18-25, 15-8)

Casalmaggiore: Bosetti 8, Arrighetti 13, Rahimova 25, Carcaces 17, Mio Bertolo 3, Pincerato 5, Spirito (L), Kakolewska 9, Marcon, Gray 2, Lussana, Cuttino; NE: Radenkovic. All. M. Gaspari - R. Bertocco.

Brescia: Di Iulio, Villani 7, Veglia 12, Nicoletti 26, Rivero 16, Washington 9, Parlangeli (L), Biava, Pietersen 3, Bartesaghi, Miniuk, Norgini; NE: Manig, Pizzi (L2). All. E. Mazzola - M. Zanelli.




Servizio e fotografie a cura di Davide Moroni




RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù