SERIE B1. Play off, Abo Offanengo non basta il cuore: avanza Talmassons

OFFANENGO (CR). Davanti a 550 persone le neroverdi ci provano fino all’ultimo ma sono costrette ad alzare bandiera bianca. Coach Nibbio: “Annata stupenda”

Di Redazione | Giovedì, 17 Maggio 2018 14:11

In copertina l'Abo Offanengo

 

Si ferma a gara 2 dei quarti di finale il sogno-play off dell’Abo Offanengo, sconfitta in quattro set mercoledì sera al PalaCoim dal CDA Talmassons, che accede così in semifinale. Stesso risultato di sabato scorso nel primo atto in terra friulana, 3-1, anche se la squadra di Giorgio Nibbio, davanti a un pubblico (550 persone) che ha gremito in ogni ordine di posto l’ampio palazzetto cremasco, ha venduto carissima la pelle, onorando al massimo l’avventura.

In campo con il cuore

Tutti set giocati al massimo dei giri del motore, con l’Abo protagonista dell’allungo vincente nel secondo parziale: 18-14 e 25-20. Qualche rammarico nell’andamento per le neroverdi, invece, nel primo e nel terzo parziale. In apertura, infatti, Offanengo conduceva 10-6 prima di subire il ritorno di fiamma avversario (14-19 e 20-25). Nel serratissimo terzo set, invece, Porzio e compagne hanno messo avanti il naso (20-18), prima però di essere rimontate (20-22) e cedere 22-25. Nella quarta frazione, infine, l’Abo non è riuscita inizialmente a tenere il passo (6-13), salvo poi gettare in campo il cuore compiendo una miracolosa rimonta fino al 20-20. Nel finale, però, le friulane hanno trovato il guizzo decisivo: 22-25. Per le neroverdi, una prestazione di qualità e carattere che non è bastata contro un avversario solido (solo 14 errori in 4 set) e granitico a muro (15 block vincenti). Al termine della partita, la tradizionale premiazione della miglior giocatrice, con la Treccia d’oro consegnata dal sindaco di Offanengo Gianni Rossoni a Gilda Lombardo, schiacciatrice e capitano di Talmassons. Per Offanengo, comunque, resta l’enorme soddisfazione di una stagione incredibile, da matricola in B1 con una salvezza conquistata in larghissimo anticipo e con la sorprendente qualificazione ai play off.

Post partita

“Ci abbiamo provato fino all’ultimo - commenta coach Nibbio -, abbiamo dato tutto davanti a un pubblico favoloso. Nei momenti decisivi abbiamo commesso qualche errore e Talmassons si è rivelata più cinica e perfetta, meritando il passaggio del turno. Abbiamo avuto chance per allungare nel primo e nel terzo set, oltre a poter coronare la rimonta nel quarto con il sorpasso. Forse nel parziale inaugurale potevamo fare qualcosa in più, anche se poi la squadra ha reagito molto bene nel secondo. Nel complesso, comunque, è stata una buona partita. Termina ora un’annata stupenda, a fianco di una squadra che mi ha seguito dal primo all’ultimo giorno e sono contento perché ho visto crescere anche alcune atlete magari prima poco considerate. Ringrazio anche la società, sempre vicina, e lo staff che ha fatto un lavoro fantastico, senza dimenticare chi ha costruito una bella squadra, quadrata e di qualità. Questo è un anno che si ricorda molto volentieri”.
 

 

Abo Offanengo-Talmassons (20-25, 25-20, 22-25, 22-25)

Abo Offanengo: Dalla Rosa 17, Borghi 13, Milani 2, Porzio 15, Donarelli 10, Hodzic 18, Portalupi (L), Ginelli, Angelini. N.e.: Marchesetti, Russo, Riccardi (L), Rancati. All.: Nibbio.

Cda Talmassons: Nardini 9, Giora 4, Lombardo 14, Gogna 12, Facco 8, Cozzo 9, Ponte (L), Colonnello 4, Sartori 2, Battain 1. N.e.: Neri, Cerruto (L), Felettig. All.: Castegnaro.


 

Servizio a cura di Romano Lombardi


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto  

Tiramisù