SERIE B2. Il Busa Trasporti impatta la serie, sabato la 'bella'

GOSSOLENGO (PC). Riscatto. Il Busa Trasporti BLS si prende gara 2 con una prova di coraggio, scoprendosi anche più forte dell'ennesima bordata di sfortuna: Riva cede per 3-1

Di Redazione | Giovedì, 17 Maggio 2018 11:46

In copertina Giulia Maini

 


Per l'appuntamento del mercoledì sera coach Cornalba si affida alla formazione scesa in campo in gara 1: diagonale Rocca-Cobbah, Maini e Nedeljkovic al centro, Scarabelli e Brigati di banda con Picco libero. Di fronte alle biancoverdi c'è una Pregis desiderosa di chiudere la contesa e conquistare le semifinali: Corradini e compagne si scontrano però contro la solidità di un Busa BLS che affronta la sfida senza timori, giocando di squadra e limitando le iniziative delle avversarie.

 

Campanello

Il 12-7 è il primo campanello di allarme per Riva: coach Di Nardo chiama timeout ma Brigati, Cobbah e Scarabelli continuano a martellare fino a portarsi sul 17-12. Una fast di Nedeljkovic risponde al tentativo di rimonta delle ospiti (22-18) mentre è un muro di Maini a chiudere il primo parziale in favore delle biancoverdi.

 

Energie

Decisamente più tirato il secondo set con uno score che fatica a sbloccarsi ed entrambi i sestetti che lottano pallone dopo pallone. Il Busa BLS prova a scappare via con due punti di Maini (17-15) e riesce a conquistare un vantaggio di tre lunghezze che potrebbe risultare decisivo (23-20). Potrebbe, perché Riva non resta a guardare e riesce a trovare le energie per spingere il set ai vantaggi e a chiuderlo sul 26-28.

 

Infortunio

Tutto, ancora una volta, da rifare. Con la sfortuna che bussa alla porta delle biancoverdi: Jovana Nedeljkovic cade male dopo un attacco e si procura un infortunio che la costringe a lasciare il campo di gioco. In panchina c'è Fava che entra nel cuore della partita nel migliore dei modi. Brigati è tanto efficace in attacco quanto precisa in difesa: dopo una partenza punto a punto il Busa BLS allunga e trova il 2-1 nel conto set con un perentorio muro di Scarabelli che fissa il punteggio sul 25-21.

 

Gara 2 chiusa

Un muro di Fava apre il quarto, decisivo, parziale. Le rivane provano a riaprire la contesa ma sono ben contenute da Scarabelli e compagne che reggono l'impatto di Bianchi e Fontanari, mattatrici in Gara 1. Due muri di Cobbah spingono il punteggio sul 17-12, anche Brigati preme sull'acceleratore ed è Scarabelli a chiudere definitivamente gara 2.

La bella
Alle 21 di sabato 19 maggio, al palazzetto di Riva del Garda, si metterà la parola fine ai quarti di finale: Riva e Gossolengo si ritroveranno per la terza ed ultima volta sul campo per fronteggiarsi a viso aperto, senza esclusione di colpi. Di biglietto per le semifinali ce n'è soltanto uno.

 



Busa Trasporti Gossolengo-Pallavolo C9 Pregis 3-1 (25-19; 26-28; 25-21; 25-18)

 

Busa Trasporti Gossolengo: Rocca 7, Cobbah 9, Nedeljkovic 3, Maini 11, Brigati 14, Scarabelli 18, Fava 5, Picco (L). NE: Maloberti, Valchierai, Sacchi, Poggi (L2). All. Cornalba-Chiodaroli.



Pallavolo C9 Pregis: Corradini 2, Rosà 3, Bianchi 11, Rebecchi 13, Mattiace, Fontanari 8, Vivaldi 5, Chisté 1, Enei 5, Raffaelli 2, Gasperini (L). NE: Manno, Pellegrini. All. Di Nardo-Prandi.


 

Servizio a cura di Romano Lombardi


RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto  

Tiramisù